CATEGORIA LIBRI e CULTURA
 

segnala pagina  stampa pagina   

28 settembre 2007

Recensioni: Il fondamentalista riluttante - di Mohsin Hamid

di M. Elena



Capita talvolta la fortuna di imbattersi in libri nei quali l’ottima scrittura si accompagna al merito di suscitare riflessioni non poco profonde su problemi di viva attualità.
Ed è sicuramente da annoverare tra questi l’ultima opera di Mohsin Hamid Il fondamentalista riluttante (Einaudi, pagg. 134, € 14,00), dove, attraverso la voce del protagonista Changez, viene narrato l’intenso percorso di un giovane pakistano, che da brillante neolaureato a Princeton, prontamente assunto da una società di consulenza a New York, acquista nel tempo consapevolezza della propria identità musulmana fino a portarla alle estreme conseguenze dell’odio antiamericano, specialmente dopo l’undici settembre 2001. Dice Changez: «vidi crollare prima una e poi l’altra delle torri gemelle del World Trade Center. E allora sorrisi ».
Nel corso del racconto, Changez confronta, con grande introspezione psicologica, la propria educazione da borghese pakistano con quella dei giovani ricchi in America, la presunzione e l’inconsistenza di questi ultimi con la sua gentilezza e il rispetto verso gli altri. E coglie, frequentando gli ambienti del potere e della ricchezza spavalda, i segni dell’inesorabile declino di una civiltà. La narrazione di Hamid procede attraverso un lungo monologo, fittiziamente congegnato come un confronto con un americano incontrato nel mercato di Lahore, sicché l’unico punto di vista offerto è quello del protagonista. Ma, lungi dall’essere un difetto, tale impostazione permette al lettore occidentale di rivedere molte delle proprie «certezze».
Un libro da leggere, dunque, perché, con prosa elegante, ci pone di fronte ai drammatici interrogativi dei nostri giorni. Cosa spinge i giovani musulmani della media e alta borghesia, anche se cresciuti in Occidente, a scegliere la lotta estrema contro il mondo capitalista? È possibile un’integrazione oppure lo scontro di culture è inevitabile? Dobbiamo ripensare criticamente i valori proposti dalla civiltà occidentale che si traducono in mancanza di rispetto della persona?




[Articolo letto 2446 volte]
[Commenti (1): scrivi - leggi]
 


INSERISCI COMMENTO

 

Commenti lasciati per:

Recensioni: Il fondamentalista riluttante - di Mohsin Hamid
 

 

Il libro di Hamid sembra molto interessante. Il conflitto tra civiltà occidentale e cultura islamica è uno dei problemi centrali della nostra epoca. Ottimo suggerimento di lettura. Brava.

marcello

02/10/2007 15:27:51


 
 

LEGGI I COMMENTI

 

Inserisci un commento per:

Recensioni: Il fondamentalista riluttante - di Mohsin Hamid
 

nome

email

commento

 

antispam digitare la seguente parola

        
 
 


NOTIZIE

MUSICA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

CINEMA

SPORT

TELEVISIONE

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

COMMENTI



















 


25 giugno 2024




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License