CATEGORIA STORIA DELLA CANZONE ITALIANA
 

segnala pagina  stampa pagina   

21 aprile 2008

Storia semiseria e disordinata della canzone italiana da Sanremo in poi - 20 - Canzoni di protesta

di Dario Cordovana



La contrapposizione giovani-matusa, ovvero capelli lunghi-capelli corti, ovvero ancora “ma dove andremo a finire, non si capisce chi è l’uomo e chi la donna”-“fate l’amore non fate la guerra”, portò i ragazzi della metà degli anni sessanta a seguire le orme dei folksinger americani (i vari Woody Guthrie, Pete Seeger e in seguito Bob Dylan), e poi britannici (Donovan), che usavano le loro canzoni per protestare contro la guerra, contro la guerra in Viet-Nam, e contro la guerra tout-court; il 1966 vide l’affermarsi di una serie di composizioni che, in linea con la filosofia pacifista lanciata dagli hippies, mettevano in dubbio seriamente la validità di un mondo impostato sull’abitudine di risolvere le controversie dando la parola alle armi.
Fu anche in quel caso un festival a dare asilo a queste nuove composizioni: il poco noto Festival delle Rose (come Sanremo organizzato con la doppia esecuzione delle canzoni) era arrivato quell’anno alla sua terza edizione, e presentava tra le canzoni partecipanti, titoli che non avevano bisogno di spiegazione: da “Mille chitarre contro la guerra” affidata a Carmen Villani e Umberto (Napolitano, autore del brano), a “Quand’ero soldato” (Paul Anka e Lucio Dalla), a “Brennero ‘66” che oltre a Roby Crispiano vedeva l’esordio dei Pooh, a “Un riparo per noi” (sulla pioggia radioattiva) per Sonia e le Sorelle e i Nomadi. Tuttavia la più celebre in assoluto fu “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, che, come già detto, pur essendo una canzone di Mauro Lusini venne portata al successo da Gianni Morandi e ripresa anche da Joan Baez. Lusini e Morandi parteciparono assieme al “Festival delle Rose” e pare che l’autore del pezzo non fosse granchè contento di quell’accoppiamento; Lusini credeva molto in quella canzone e sperava che gli avrebbe fatto fare quel salto di qualità in popolarità che ancora andava cercando. Purtroppo per lui (o per fortuna) Morandi si invaghì del brano e lo volle cantare assolutamente, dando alla carriera di Lusini una mazzata definitiva, ma assicurando al brano l’immortalità. Solo di recente Lusini se ne è fatto una ragione (ed a questo hanno sicuramente contribuito le royalties sulla composizione del pezzo, arrivate copiose). La canzone per il suo argomento scabroso (no, niente sesso, solo guerra) venne censurata dalla Rai nella parte che fa “adesso è morto nel Viet-Nam”, e Morandi dovette cantarla in televisione sostituendo dette parole con dei “trallallà”.
Quali di queste canzoni allora vinse il “Festival delle Rose”? Nessuna di queste, visto che la vittoria andò sorprendentemente al semi-sconosciuto cantante palermitano Carmelo Pagano, che trionfò con l’altrettanto sconosciuta Luisa Casali con “L’amore se ne va”, una canzone melodica cantata a squarciagola che sembrava tratta pari pari dal repertorio di Dino al quale la voce di Pagano somigliava molto. Comunque vinse e almeno in questo caso nessuno ebbe il coraggio di protestare…

Lucio Dalla esegue "Quand'ero soldato"


[Articolo letto 2646 volte]
[Commenti (2): scrivi - leggi]
 


INSERISCI COMMENTO

 

Commenti lasciati per:

Storia semiseria e disordinata della canzone italiana da Sanremo in poi - 20 - Canzoni di protesta
 

 

"Proposta" (questo il titolo della canzone dei Giganti) e' del Festival di Sanremo del 1967.

Dario

25/04/2008 09:23:05


Non conoscevo la storia di Mauroi Luisini: grazie per avercela riproposta, nello spirito del riscatto del passato di chi è stato sconfitto giustamente (Ernst Bloch chiama ciò: "eredità culturale").
La canzone pacifista (all'acqua di rose, e non al Festival delle rose) dei Giganti (Mettete dei fiori nei vostri cannoni) è del 1966 o del 1967?

Sandro

21/04/2008 14:08:28


 
 

LEGGI I COMMENTI

 

Inserisci un commento per:

Storia semiseria e disordinata della canzone italiana da Sanremo in poi - 20 - Canzoni di protesta
 

nome

email

commento

 

antispam digitare la seguente parola

        
 
 


NOTIZIE

MUSICA

CINEMA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

SPORT

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

SONDAGGI

COMMENTI



















 


25 agosto 2019




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License