CATEGORIA AMBIENTE
 

segnala pagina  stampa pagina   

29 novembre 2007

Noi sosteniamo la campagna "Al bando le lampadine a incandescenza!"

di i4f



È giunta l'ora di mettere al bando le lampadine incandescenti che mandano in fumo i nostri risparmi e soffocano il pianeta. Le utilizziamo da oltre un secolo. E la tecnologia è sempre la stessa: sprecona.
Una lampadina incandescente tradizionale disperde sotto forma di calore oltre il 90 per cento dell'energia elettrica: solo il 10 per cento si trasforma in luce. Oggi sono sempre più diffuse le lampade fluorescenti compatte che, a parità di luce diffusa, permettono di abbattere i consumi elettrici dell'80 per cento.
Con le lampade fluorescenti compatte (LFC) risparmi un sacco di soldi in bolletta. Passare alle LFC permette di risparmiare soldi ed emissioni di gas serra responsabili del cambiamento climatico, la più grave emergenza ambientale del momento.
In tutta Europa Greenpeace sta chiedendo di mettere al bando le incandescenti, facendo pressioni su governi, produttori e rivenditori. La grande distribuzione ha un ruolo cruciale nel rimuovere al più presto dal mercato le lampadine sprecone e puntare sulla vendita di lampade a risparmio amiche del clima. Il mondo non ha bisogno di più energia, ma di utilizzare meglio quella che già c'è.
Permettere la vendita di prodotti altamente inefficienti è un lusso che non possiamo più permetterci. Al bando le incandescenti!

iquattrofissa.it vi invita a scrivere alle maggiori catene della grande distribuzione in Italia per chiedere di ritirare dagli scaffali le lampadine a incandescenza compilando l'apposito form predisposto da Greenpeace


[Articolo letto 3288 volte]
[Commenti (4): scrivi - leggi]
 


INSERISCI COMMENTO

 

Commenti lasciati per:

Noi sosteniamo la campagna "Al bando le lampadine a incandescenza!"
 

 

Torraca, in provincia di Salerno, circa 1200 abitanti, è il primo comune ad utilizzare la tecnologia a led per tutta l'illuminazione pubblica. Questa tecnologia consente di risparmiare il 65% di energia elettrica ed ha minori costi di gestione. Perchè non usarla ovunque?
Per saperne di più vi segnalo anche io un sito
http://www.effettoterra.org/documenti/energia/notizie/illuminazione_pubblica_a_led_addio_lampadine.html

Mara

01/12/2007 20:09:28


vi segnalo il sito sicenea dal quale scaricare utili opuscoli informativi sul risparmio energetico.
http://www.sicenea.it/strumenti-informativi/

Claudio

01/12/2007 12:28:41


Ho sentito a Caterpillar (radiodue) l'intervista all'organizzatore di una raccolta di cellulari rotti o usati. Raccolta fatta tra le scuole, non a fini di lucro, ma di riciclo di componentistica differenziata. E un'altra iniziativa ancora è il concorso “Il tesoro di Mister Tred”, la campagna per la raccolta, il recupero e riciclo di rifiuti elettronici nelle scuole. L’iniziativa, alla sua seconda edizione, ha coinvolto quest’anno oltre 33.000 studenti in 118 scuole del modenese, dalle materne alle superiori sparse in tutto il territorio provinciale. Campagna promossa dalla Provincia di Modena e da Tred di Carpi, con la collaborazione delle aziende Hera, Aimag, Sat e Geovest, progettata e coordinata dal Consorzio Concerto di Modena e patrocinata dalla Regione Emilia Romagna. Ci proviamo anche a Palermo? Si accettano idee in merito

Giuseppe Scuderi

30/11/2007 10:07:40


Anch'io sostengo.Ho da poco stravolto la mia piantana a luce alogena. Smontata pezzo per pezzo.Prima consumava 300 Watt,adesso 32.
Certo niscivu fuoddi,ma alla fine....

Donciccio

29/11/2007 23:41:40


 
 

LEGGI I COMMENTI

 

Inserisci un commento per:

Noi sosteniamo la campagna "Al bando le lampadine a incandescenza!"
 

nome

email

commento

 

antispam digitare la seguente parola

        
 
 


NOTIZIE

MUSICA

CINEMA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

SPORT

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

SONDAGGI

COMMENTI



















 


4 giugno 2020




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License