CATEGORIA PALERMO
 

segnala pagina  stampa pagina   

1 maggio 2008

ZTL, si parte????

di Davide



Meno cinque giorni, quattro, tre, due, uno e tre quarti…uno e….mezzo…….uno e due ore, uno e un’ora e mezzo…..unoooooooooooooooo……….va beh rifacciamo, meno cinque……….
Sembra la classica minaccia della mamma moderna al figlio. Se non sistemi la cameretta entro cinque secondi ti massacro di sberle……vabbè magari entro sei sennò ti tolgo la pleistescionn per una settimana…..allora se non lo fai entro un’ora vuol dire che non mi vuoi bene e mi metterò a piangere....facciamo entro domani sennò non mangio per un giorno e dopo magari mi prendo a schiaffi fino a svenire….va bene va bene lo faccio io ma è l’ultima volta…magari la penultima. Tanto poi il ragazzino sa come va a finire e continua imperterrito a guardare la tv.
Il conto alla rovescia iniziale si riferisce all’avvio delle ormai famose ZTL, zone a traffico limitato (o zone a traffico lento) fissato improrogabilmente al 5 di questo mese.
Per mesi si è discusso sui continui problemi legati al traffico, allo smog, alla irrespirabilità dell’aria della nostra città, al continuo progredire delle malattie respiratorie e delle allergie, soprattutto infantili, riconducibili (senza ombra di dubbio) alla qualità di ciò che respiriamo.
I pietosi tentativi di dare una risposta a questo problema non hanno fatto che esaltarlo dimostrando chiaramente che non esistono alternative alla drastica e coatta eliminazione della causa ovvero l’automobile. Prima la chiusura al traffico di una parte della città per un giorno alla settimana, quindi per una mattina, l’isola pedonale domenicale (con i negozi chiusi), le targhe alterne, prima con i giorni della settimana poi con quelli del mese (cazzo non è giusto quest’anno è bisesto e quelli con la dispari sono stati avvantaggiati!!!!!!), con il risultato di deviare il traffico altrove e se possibile, dati incontrovertibili alla mano, aumentare la concentrazione di schifezze nell’aria e fare impazzire tutte le centraline di rilevamento sparse per la città. A tal punto da lasciare il rispetto delle ordinanze alla buona volontà del singolo ed individuando due tre postazioni fisse di controllo della polizia municipale (piazza Sturzo, via Libertà incrocio con via Notarbartolo e via Ruggero Settimo, incrocio Regalmici) talmente note che se venivi fermato con la targa sbagliata il poliziotto ti guardava male come a dire “Ma che sei scemo, non lo sai che siamo sempre qua, cambia strada!!!”. Pensavamo di doverci arrendere e, come si dice, di averle viste tutte, ma invece ecco la nuova trovata.
La Ztl.
Sembra una brutta parola, quasi un insulto minaccioso, sarà per la zeta. Quando ne ho sentito parlare per la prima volta pensavo si trattasse di un insetticida contro il punteruolo rosso. Dice che lo hanno fatto anche in altre grandi città. Che con parte, e sottolineo PARTE, dei ricavati, tolta la consistente quota per il gestore – appaltatore del servizio, quella per le agenzie, quella che si fotte il Comune per pagarci le consulenze per come risolvere il problema del traffico a Palermo (che siccome si tratta di un problema di una certa entità avranno anche un loro congruo e consistente costo) si avvieranno iniziative, non meglio precisate, “ecologiche”. Probabilmente andrà a finire come con la TARSU, insomma la “munnizza”, dove l’aumento dell’80% della tassa (tassa non tariffa come nelle altre grandi città) doveva servire a coperture della “spesa sociale” per i ceti più deboli e disagiati. Ma allora chiamatela “tassa sociale”, il cittadino magari la paga, sa a che serve, vede una possibile finalizzazione. Ma se è “munnizza” e sulla cartella esattoriale trovi varie voci, magari legate al riciclaggio ed alla ecologia, e poi dopo stò salasso ti ritrovi sempre sommerso dai sacchetti e con la differenziata che parte come tale ma che finisce indifferenziata in discarica, può essere che ti girano un po’ le palle.
Comunque coraggio, non tutto è perduto. Come detto all’inizio il 5 di maggio sembrerebbe una data non proprio “improrogabile”.
E ciò in coerenza con il pressapochismo ed il dilettantismo confuso con cui questa operazione è stata condotta da mesi. Prima la scadenza dell’autorizzazione, inizialmente fissata ad un anno dal suo rilascio, a prescindere dalla data di avvio del provvedimento, quindi ragionevolmente spostata al 5 di maggio dell’anno successivo così come riportato nel cartoncino - lasciapassare (ed ora che forse il 5 di maggio potrebbe divenire il 5 di non si sa quale mese???). Poi la ridicola vicenda delle automobili “ibride” (GPL o altro) e dei fortunatissimi disabili, “sospesi” per oltre un mese perché esonerati dal pagamento del balzello in attesa di decidere dove poter ritirare il comunque obbligatorio salvacondotto. Tutto questo per poi giungere alla travagliata soluzione, modificando il colore del tagliando dall’azzurro al verde (già la vedo la tavola rotonda, il brainstorming, la tempesta di minchiate, sui colori, la fazione del rosso carminio contro quella dell’azzurro cobalto) e dando facoltà anche a queste categorie “fortunatissime ed invidiatissime” (soprattutto i disabili) di fare la coda assieme all’80% dei palermitani tardivi, come sempre. E certo, perché un po’ per sciatteria e “lagnusia” un po’ perché convinti, come il ragazzino con la mamma, che come sempre la punizione sarà sicuramente “diversa” da quella inizialmente promessa la “stragrande maggioranza” dei palermitani hanno derogato all’ultima settimana il cosidetto “suprosso”, il “cutugno inchiummante” (ma come si traduce in italiano???) che non cala, l’amaro calice (ma rende meglio il cutugno). Tra questi magari anche quelli che in buona fede non si arrendono mai, sperano nei ricorsi e nelle iniziative dei comitati civici che sorgono in queste situazioni, ma poi (come sempre, vedi la già citata “munnizza”) si devono arrendere a pagare o prepararsi per principio a sciarriarsi con il vigile di turno (questa è una vergogna!!!) pagando poi la multa ma vantandosi di non essersi piegato alla logica del popolo bue. Altri, pur di non pagare (per principio si intende), si relegheranno ad una volontaria vita notturna, almeno in automobile, considerato che il provvedimento sarà in vigore dalle otto alle venti. Poco male, automobili in meno.
Comunque il codazzo che si è generato davanti alla agenzie ha fatto si che molte di queste si limitino a ritirare i documenti e a rilasciare il tagliando in un secondo tempo. Già due giorni fa, per alcuni la data di ritiro veniva indicata per il 15 di maggio (!!!!!!!!). E alle motivate proteste dei cittadini la risposta era un ecumenico sorriso ammiccante accompagnato da un “tranquilli, tranquilli” che lasciava intendere una ventilata e congrua deroga. Ufficiosamente negli ambienti del Comune si parlerebbe addirittura di luglio, magari di agosto con sicuro esito positivo sul traffico alla prima verifica considerato il fisiologico svuotamento delle città (e bravo il Sindaco). Ovviamente della più volte sbandierata chiusura al traffico del centro storico nemmeno a parlarne!!!Insomma bambini palermitani, continuate tranquillamente a guardare la tv tanto c’è la mamma che pensa a voi, ai vostri problemi. Suvvia, non abbiate timore, tirate un sospiro di sollievo, finchè lo potrete fare, finchè ci sarà aria da respirare, poi tutti in apnea.
D'altronde si dice che proveniamo dai pesci, dagli organismi unicellulari unici abitanti della terra quando era fatta perlopiù d’acqua, milioni e milioni di anni fa. Pazienza, ci involveremo e torneremo al mare, sempre che lo troviamo!! Persi per persi non ci resterà che tramutarci in sorci. In quel caso trovare la strada della fogna non sarà difficile!

[Articolo letto 1845 volte]
[Commenti (1): scrivi - leggi]
 


INSERISCI COMMENTO

 

Commenti lasciati per:

ZTL, si parte????
 

 

DISAMINA AMARA DI UNA TRA LE TANTE DECISIONI "STRANE" DELLA NOSTRA AMMINISTRAZIONE, MA LA COSA PGGIORE CHE MI LASCIA L'AMARO IN BOCCA E' CHE MI SONO RICONOSCIUTA NELLA MAMMA DI INIZIO ARTICOLO AIUTOOOOO!

Donkisciot'

02/05/2008 15:54:01


 
 

LEGGI I COMMENTI

 

Inserisci un commento per:

ZTL, si parte????
 

nome

email

commento

 

antispam digitare la seguente parola

        
 
 


NOTIZIE

MUSICA

CINEMA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

SPORT

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

SONDAGGI

COMMENTI



















 


16 febbraio 2019




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License