CATEGORIA STORIE
 

segnala pagina  stampa pagina   

11 settembre 2012

Lettera a Neil Armstrong «first man» lunare

di Fra' Domenico Spatola



Indescrivibile emozione ci regalasti quel 20 luglio 1969 quando, prima volta per un uomo, passeggiasti sul suolo lunare, infrangendo millenari tabù. Fin dai primi vagiti d’Umanità, qualcuno avrà sognato quel che tu, Neil Armstrong “americano dell’Ohio”, hai realizzato come autentico “Guinnes dei primati” e che il 25 luglio u.s., all’età di 82 anni appena compiuti, per un problema cardiocircolatorio ci hai lasciati a Cincinnati, per la tua nuova destinazione tra le stelle.

Fosti, a ragione, detto il “First man”, “il Primo” a calcare il suolo lunare, il “Cristoforo Colombo” o il “Marco Polo” dell’ Era moderna, affrettando con il “piccolo passo”, dall’orma riconoscibile e incancellabile sulla polvere lunare, quello gigantesco dell’Umanità, la quale salutò l’evento tra quelli più significativi della propria Storia, rinverdendo entusiasmi per la crescente espansione dell’Universo.
Siamo debitori al tuo non comune coraggio. Avevi, infatti, ponderato il possibile fallimento dell’ardua impresa, riuscendo a impattare con la più profonda solitudine che un uomo potesse mai sperimentare su quel pianeta ostile e inospitale “come spiaggia sporca” e senza vento, neanche a garantire alla bandiera americana di sventolare a fierezza. L’hai dovuta issare in metallo a orgoglio della tua Nazione e dell’intera Umanità. Dei colori di quel simbolo, quella notte, andammo tutti fieri e per un giorno il mondo ci parve felicemente segnato “a strisce e stelle”.
Vedere la scaletta del lem toccare la Luna e il tuo piede trepidante tastarne la consistenza del suolo, non fu piccola emozione per “il fatidico” passo. Grazie, Neil!
Non so quanta consapevolezza la tua professionalità di scienziato ti abbia fatto comprendere il grande balzo e i tabù abbattuti con un sol gesto “dissacratore”. Hai infatti tracciato il solco epocale tra “il prima” e “il dopo” allunaggio. Tra la Luna “visionaria e religiosa” dei primordi dell’Uomo, assurta a simbolo inviolabile e, nelle epoche meno remote, anche a ispiratrice silenziosa e complice di poeti e amanti, e l’altra Luna, quella “scientifica” dei Copernico, Keplero, Newton e Galileo, fino alle estreme e vivaci intuizioni di Einstein. Dinanzi a tanta grandezza e trionfo, tuttavia, con la tua conquista, abbiamo preso più coscienza della nostra piccolezza dinanzi all’immensità siderale, dove il tuo “passo” ci sembrò infinitesimale, anche se soddisfacente a rappresentare il primo dell’Umanità.
Dal canto tuo, ci hai raccontato la Terra, da postazione insolita e privilegiata e in prospettiva capovolta rispetto a quella cui eravamo abituati noi a fotografare, a sera, la Luna, icona dell’anima rasserenata o in angoscia.
Abbiamo registrato nel cuore il tuo nostalgico canto alla Terra. “Un’oasi” l’hai declamata o “Isola blu”, ammonendoci severamente che “la cosa più importante è che si tratta dell’unica isola che sappiamo vivibile per l’uomo”. E, con il fervore del profeta, ci hai avvisati: “non si tratta di proteggerla da qualche invadente aggressore, ma dalla sua stessa popolazione”.
Grazie per lo stile a te congeniale, schivo ed essenziale, con cui ci hai implorato di amare la Terra, pianeta precario come il lem, che, da te governato, ti portò lontano e, non senza tuo merito, a soddisfazione ti riportò tra gli umani.

20 luglio 1969: l'uomo sbarca sulla Luna


[Articolo letto 2505 volte]
[Commenti (0): scrivi - leggi]
 


 

INSERISCI COMMENTO

 

NESSUN COMMENTO E' STATO ANCORA LASCIATO...PUOI ESSERE IL PRIMO !!!
 

 
 

LEGGI I COMMENTI

 

Inserisci un commento per:

Lettera a Neil Armstrong «first man» lunare
 

nome

email

commento

 

antispam digitare la seguente parola

        
 
 


NOTIZIE

MUSICA

CINEMA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

SPORT

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

SONDAGGI

COMMENTI



















 


21 settembre 2019




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License