CATEGORIA TUTTE
 

segnala pagina  stampa pagina   

3 novembre 2008

LETTERATURA DA STRADA

di Dario Cordovana



Lavoro fuori città ed almeno una volta alla settimana mi capita di prendere l’autostrada Palermo-Catania. Al ritorno verso Palermo, appena lasciata l’autostrada ed imboccata la circonvallazione, ci si imbatte in una serie di cavalcavia dai quali, da un po’ di tempo a questa parte, pendono delle lenzuola con le scritte più disparate. La maggior parte di esse sono di argomento amoroso e non le avevo neanche notate (ce n’è una con la scritta “Perdonami” che mi inquieta parecchio: come fa l’autore/trice a sapere che il/la destinatario/a capirà che proprio a lui/lei è diretto il messaggio? Dalla scrittura? A stampatello poi…)…ma quando un giorno mi sono imbattuto in un “Auguri, orso pacchione” poco ci mancava che andassi a sbattere da qualche parte. Ho pensato che fosse un modo molto originale per festeggiare magari qualche compleanno di chissà quale Bud Spencer in erba, e che, passata la festa, la scritta sarebbe stata tolta.

Con mia sorpresa invece la settimana successiva “Auguri orso pacchione” era ancora lì, ed anzi poco più avanti un altro cavalcavia esibiva la stupenda “Sofficino mi manchi”, e così settimana dopo settimana, passando in quei punti cercavo quelle scritte e, trovandole, tornavo a casa di ottimo umore.

Finchè un giorno mi è sembrato di non vederle più; era stato in realtà un giorno di vento che aveva parzialmente (ma non del tutto) staccato le lenzuola. Anzi a ben vedere le scritte erano ancora lì, ma dell’una era rimasto solo “Au” e del “Sofficino” solo qualcosa di indistinto. Mi verrebbe voglia di recarmi presso quei cavalcavia e riattaccare bene quelle lenzuola, ma capisco che non è una cosa molto semplice.

Adesso sono comparse altre scritte, che difendono l’università dagli attacchi dell’attuale governo, scritte benemerite, per carità, che sollevano l’attenzione su un problema molto sentito dai giovani e non solo. Ma ovviamente non sono queste le scritte che cerco. Sono affezionato a quelle che mi mettevano un po’ d’allegria nell’animo prima di rientrare a casa e per ringraziare gli anonimi autori non posso far altro che unirmi al loro grido: “Auguri, orso pacchione!!!”

[Articolo letto 1805 volte]
[Commenti (4): scrivi - leggi]
 


INSERISCI COMMENTO

 

Commenti lasciati per:

LETTERATURA DA STRADA
 

 

Sulla Palermo-Catania c'era una scritta che non ricordo bene di un sedicente comitato di neuropatici di San Cataldo, che è il mio paese, i cui abitanti sono affettuosamente detti sancatallissi spustati, non so se mi spiego...

Daniela

12/11/2008 01:20:28


a proposito di cose curiose. Ma voi lo sapevate che c'è a Palermo un venditore di quarume e frattaglie varie che si fa chiamare il Dottor Zivago della quarume? Questa è una cosa incredibile che può succedere solo a Palermo ci sarebbe da scriverci un libro :-)

acquadicielo

11/11/2008 11:35:03


Se è per questo un mio amico una volta avvistò l'esilarante "Don Backy è sulla strada" e commentò: "In questi tempi duri è bello avere almeno una certezza nella vita..."
In quel periodo in effetti era appena uscito un album di Don Backy intitolato "Sulla strada..."

Dario C.

08/11/2008 17:48:37


a proposito di scritte sui muri, una memorabile era (non so se c'è ancora) sotto un cavalcavia nei pressi di Cinisi: DIO ESISTE. LA CIA PURE!

Marcello

03/11/2008 17:12:41


 
 

LEGGI I COMMENTI

 

Inserisci un commento per:

LETTERATURA DA STRADA
 

nome

email

commento

 

antispam digitare la seguente parola

        
 
 


NOTIZIE

MUSICA

CINEMA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

SPORT

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

SONDAGGI

COMMENTI



















 


31 maggio 2020




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License