CATEGORIA TUTTE
 

segnala pagina  stampa pagina   

27 gennaio 2008

Se questo è un Uomo...

di Mingo Romano



Il 27 gennaio del 1945, un distaccamento della sessantesima divisione sovietica arriva, così per caso, ad Auschwitz: un carro armato fa saltare il cancello principale e i soldati russi trovano "una legione di fantasmi", esattamente settemila internati ridotti a larve umane, la pelle tesa sulle ossa, gli occhi sgranati sull'orrore di se stessi, cadaveri viventi... ... l'attenzione cade su costruzioni inedite nella storia dell'umanità: le camere a gas e i forni crematori.

Per non dimenticare, celebriamo il giorno della Memoria con le parole di Primo Levi, deportato nel 1944 nel campo di sterminio di Auschwitz.

« Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per un pezzo di pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.
»



[Articolo letto 2357 volte]
[Commenti (4): scrivi - leggi]
 


INSERISCI COMMENTO

 

Commenti lasciati per:

Se questo è un Uomo...
 

 

Io ho osservato mio figlio (10 anni) mentre guardava attonito in tv vari filmati su Auschwitz; anch'io sono d'accordo chiaramente sul fatto che l'orrore va scoperto poco per volta.Anche se altri tipi di orrore quotidiano (vedi notizie di cronaca) ci inseguono impedendoci di filtrare le notizie poco per volta.

mingo

28/01/2008 16:48:37


Personalmente sono appassionata di cultura e di storielle ebraiche. Ho letto molto sulla Shoah e partecipo con vivo sentimento al dolore dei sopravvissuti.
L'istituzione del giorno della memoria quale ricorrenza annuale, deve avere la funzione di commemorare, appunto, lo sterminio degli ebrei nella sua unica specificità, ma anche di tenerci sempre allerta, di fronte alle subdole e sempre più diffuse forme di razzismo (o classismo) quotidiano verso lo zingaro, l'extracomunitario, il mendicante, il povero, che alimentate giorno per giorno possono portare a forme di odiosa discriminazione.
Dobbiamo anche riflettere sul fatto che le stragi di massa, anche se condotte con altri metodi e in minore proporzione, purtroppo non sono cessate sessant'anni fa, ma sono continuate in diverse parti del mondo, Europa compresa.
Perché l'emotiva riflessione "se questo è un uomo", non deve essere riferita solo all'uomo europeo, magari mediamente abbiente e istruito.

M. Elena

27/01/2008 11:45:37


"Libertà. Solo una parola o una necessità? Solo una parola, per i nazisti, che l'hanno tolta agli ebrei. Li hanno imprigionati con con le catene del dolore e della sofferenza; sono nati con il seme del male. Non hanno onore (....).Gli ebrei conoscono bene la libertà, visto che sanno cosa si prova a perderla."
Queste parole, a tratti ingenue, ma efficaci, le ha scritte mio figlio di 10 anni, in un tema a scuola.
I nostri figli devono sapere, ma a che età raccontare il "vero" orrore?
Ieri sera Shlomo Venezia ha presentato il suo libro "SonderKommando Auschwitz" da Fazio, ha raccontato qualche dettaglio del suo "lavoro" al forno crematorio, non me la sono sentita di chiamare mio figlio. Ogni anno racconto qualcosa in più dell'orrore.

Ninacri

27/01/2008 09:34:32


Parole da non commentare,da scolpire nelle nostre anime e da trasmettere ai nostri figli e alle future generazioni come geni acquisiti dal nostro DNA.

almar

27/01/2008 00:12:23


 
 

LEGGI I COMMENTI

 

Inserisci un commento per:

Se questo è un Uomo...
 

nome

email

commento

 

antispam digitare la seguente parola

        
 
 


NOTIZIE

MUSICA

CINEMA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

SPORT

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

SONDAGGI

COMMENTI



















 


3 giugno 2020




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License