16 novembre 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Album d’autunno (puntata n. 137)

di Dario Cordovana

Molte sono le uscite importanti nell’ambito dei 33 giri in quell’autunno del 1973: Giorgio Gaber, ormai dedito alla formula del teatro-canzone, pubblica il doppio “Far finta di essere sani”, di cui almeno “Lo shampoo” e “La libertà” resteranno nell’immaginario collettivo. Gaber ha abbandonato le gare canore come interprete, ma di tanto in tanto continua a frequentarle come autore delle canzoni della moglie Ombretta Colli. In quell’anno anche “Opera buffa” di Francesco Guccini ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


7 novembre 2017 - MUSICA

A SCUOLA DI ROCK 34 - THE POLICE

di Dario Cordovana

Nel dicembre del 1976 Stewart Copeland fa il batterista nel gruppo dei Curved Air, ma l’aria che tira fa capire che il gruppo non ne avrà per molto. Infatti già un mese dopo Copeland ha già in mente qualcosa di diverso, e per mettere in pratica le sue idee contatta il chitarrista Henry Padovani, da poco arrivato in Inghilterra dalla Corsica. A completare il trio c’è Gordon Sumner, che nel mondo del rock diverrà Sting, un bassista e cantante che proviene da Newcastle, nel nord dell’Inghilterra. Sting è appassionato di jazz-rock ...

[Commenti (2): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


31 ottobre 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Rassegne di fine estate 1973 (puntata n. 136)

di Dario Cordovana

Il Festivalbar di Vittorio Salvetti nel 1973 è in un periodo di grande fortuna e la Rai decide allora di fare le cose in grande. Come sapete la rassegna era legata ai juke-box sparsi in tutta Italia, e infatti si diceva allora che una canzone era molto “gettonata”. I partecipanti erano sia italiani che stranieri e questo permetteva di avere in concorso nomi presenti nella hit parade del momento.

[Commenti (1): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


24 ottobre 2017 - SPETTACOLI

Adriana Lecouvreur di Cilea al Teatro Massimo

di Delia Romano

E' andata in scena la scorsa settimana al Teatro Massimo di Palermo la bellissima opera di Francesco Cilea, “Adriana Lecouvreur”, con un cast stellare e ampi consensi anche da parte dei numerosi turisti stranieri presenti in questi giorni in città. L’opera non viene rappresentata spesso, probabilmente per le difficoltà musicali e recitative che l’autore ha imposto ai cantanti e soprattutto alla protagonista, che sulla scena interpreta un’attrice di prosa innamorata del Conte di Sassonia ...

[Commenti (1): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


19 ottobre 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Quattro donne per l’estate 1973 (puntata n. 135)

di Dario Cordovana

L’estate del 1973 porta finalmente un po’ di musica italiana nelle classifiche dei 45 giri. Dopo un inverno stradominato dagli artisti stranieri (Elton John, Don McLean, Carly Simon, Dr.Hook, Artie Kaplan), non abbastanza contrastati da un Sanremo in declino, l’Italia riprende a farsi sentire soprattutto grazie alle donne. Detto infatti del successo della vincitrice del “Disco per l’estate”, “Perché ti amo”, dei Camaleonti, per sette settimane al primo posto in classifica, l’estate è di quattro protagoniste, delle quali due abbastanza inattese. Le conferme vengono da Marcella e Mia Martini ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


19 settembre 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Un disco per l’estate 1973 – seconda serata (puntata n. 134)

di Dario Cordovana

I Dik Dik sono stati i trionfatori dell’estate 1972 con la loro “Viaggio di un poeta”. Nel 1973 ci riprovano con un pezzo di simile ispirazione, “Storia di periferia”. E’ un po’ come andare sul sicuro, ma è chiaro che il successo non può essere quello dell’anno precedente. Basta per la finale, quello sì. Una grossa sorpresa è costituita dal redivivo Jimmy Fontana, che nel 1973 gode di un inatteso ritorno di popolarità grazie a “Made in Italy” che riesce a portare in finale. Fontana dimostra ancora una volta notevoli qualità melodiche, ma è il suo genere ad avere ormai il fiato corto ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


31 agosto 2017 - SPORT

AAA abbracci tra tifosi cercasi. Dallo scetticismo… alla speranza

di Delia Romano

Si sente aria di serie B per la strada che porta allo stadio: un silenzio surreale, poche maglie rosa e un andamento lento e quasi timoroso da parte dei tifosi presenti. Sono pochi, anzi pochissimi e sono quelli che non hanno saputo resistere alla passione e al desiderio di assistere dal vivo alle partite della propria squadra del cuore. Entrando però l’odore dell’erba è come una boccata d’ossigeno che mancava da troppo tempo e che ti accorgi d’avere desiderato ardentemente. Lo speaker ha la voce di sempre ma sembra più forte perché non è coperta da cori festanti….”Posavec, Cionek, Szyminski, Struna…”. Oddio ci fosse un nome italiano…

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


29 agosto 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Un disco per l’estate 1973 – prima serata (puntata n. 133)

di Dario Cordovana

Ed ecco le canzoni semifinaliste di “Un disco per l’estate” 1973 mettendo i cantanti in rigoroso ordine alfabetico: iniziamo con Al Bano che presenta “La canzone di Maria”, un brano che era stato scartato a Sanremo con un altro titolo (“Un’altra Maria”, sarà mica stato il titolo ad influenzare quella scelta?), ma perfettamente in linea con lo stile del cantante di Cellino San Marco, che approda in finale. Alberto Anelli è ormai un veterano di questa rassegna. A Sanremo come cantante non ha mai partecipato ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


8 agosto 2017 - SPETTACOLI

Notre Dame de Paris al Teatro di Verdura

di Delia Romano

Finalmente ho assistito ad uno dei più grandi e spettacolari eventi musicali degli ultimi vent’anni: “Notre Dame de Paris“. L’opera di Riccardo Cocciante, con testi italiani di Pasquale Panella, va in scena da ben 15 anni con più di tre milioni e mezzo di spettatori e tuttavia il successo continua. In questi giorni a Palermo in cinque serate ha registrato migliaia di presenze e tutti siamo usciti dal bellissimo Teatro di Verdura appagati e arricchiti, pur se tristi per il tragico epilogo del musical tratto dal romanzo di Victor Hugo.

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


8 agosto 2017 - SPETTACOLI

Giselle al Teatro di Verdura

di Delia Romano

Da qualche anno la Fondazione del Teatro Massimo non rappresentava più alcuna opera della stagione in corso nel bellissimo Teatro di Verdura, prima “utilizzato” nel periodo estivo per opere liriche di grande effetto scenico come Aida o Turandot. Quest’anno l’ha fatto alla grande. In questi giorni infatti è andato in scena il celebre balletto Giselle musicato da Adolphe Adam

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


20 aprile 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Un disco per l’estate 1973 – eliminatorie (puntata n. 132)

di Dario Cordovana

La prima cosa che salta agli occhi guardando le partecipanti a questa edizione è che mancano totalmente le canzoni di ispirazione estiva, che già nell’edizione precedente erano pochissime. Segno dei tempi, gli anni settanta sono decisamente meno vacanzieri dei sessanta. Ma veniamo alle canzoni che non sono riuscite a passare il primo turno, cominciando dalla ventisettesima, “Amare mai capire mai” dei Grimm ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


6 aprile 2017 - MUSICA

A SCUOLA DI ROCK 33 - TALKING HEADS

di Dario Cordovana

Il 1975 è uno strano anno per la musica rock. In Inghilterra il genere prog-rock ha ormai esaurito la sua forza, in America si pensa più a ballare (sono gli anni della disco music), che a suonare. In realtà qualcosa si muove sottotraccia. E’ l’anno di “Horses” di Patti Smith, un album che combina musica e poesia. Sempre in quell’anno, a New York, tre studenti compagni di scuola cominciano a fare musica insieme; si chiamano David Byrne, Chris Frantz e Tina Weymouth. Il nome che si scelgono è Talking Heads ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


21 marzo 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Arriva il disco per l’estate 1973 (puntata n. 131)

di Dario Cordovana

Per la musica leggera in TV il 1973 è l’anno del ridimensionamento. Dopo Sanremo e lo Zecchino d’Oro, anche la popolare rassegna estiva “Un disco per l’estate” viene trasmessa in forma ridotta dalla Rai che manda in onda solo la serata finale. Le prime due serate verranno invece solo trasmesse dalla radio. In realtà questa manifestazione ormai giunta alla sua decima edizione, inizia molto prima delle semifinali di St.Vincent. Nel 1973 le canzoni ai nastri di partenza sono 54 ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


19 febbraio 2017 - MUSICA

Sanremo 2017, un commento molto meditato

di Dario Cordovana

Diceva Alessandro Manzoni che se il coraggio uno non ce l’ha non se lo può inventare. E alla terza edizione targata Carlo Conti è mancato proprio quello. Il presentatore toscano è andato sul sicuro cercando di acchiappare audience grazie alla presenza di Maria De Filippi, che per fortuna si è limitata a presentare le canzoni (abbastanza bene, devo dire). Del resto negli spot pre-festival i due conduttori avevano ironizzato ipotizzando un impossibile duetto canoro al suono di “Vattene amore” ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


16 febbraio 2017 - MUSICA

A SCUOLA DI ROCK 32 - YES

di Dario Cordovana

Ah, il progressive rock, che roba strana. In Italia i gruppi si chiamavano Premiata Forneria Marconi, Banco del Mutuo Soccorso o persino Raccomandata con Ricevuta di Ritorno. In Inghilterra c’erano sì i Van der Graaf Generator, ma per fortuna c’erano anche gli Yes. Nome breve, virato in positivo, ma che non tutti ricordano con affetto. Si formano quando gli anni sessanta stanno per dire ciao, e la gente non si accontenta più delle canzoni da tre minuti ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


19 gennaio 2017 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Il Rock romantico (puntata n. 130)

di Dario Cordovana

Il 1973 è l’anno della consacrazione del rock romantico in Italia. Per la verità i due anni precedenti avevano già fatto capire come questo genere incontrasse i favori dell’italiche genti, gruppi inglesi come i Genesis e i Van Der Graaf Generator hanno trovato il grande successo da noi prima che in patria (i secondi si sono addirittura sciolti a causa del superlavoro che questo successo aveva prodotto) ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


22 dicembre 2016 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

L’importanza del testo - (puntata n. 129)

di Dario Cordovana

Naturalmente era impensabile che la decisione della Rai di trasmettere solo l’ultima serata del Festival di Sanremo non avesse conseguenze sulle vendite. Il Sanremo 1972 aveva provocato delle scosse telluriche sulle classifiche dei singoli e solo un paio di motivi in classifica si erano salvati allo sbarco delle canzoni della riviera ligure. Un anno dopo la situazione è ben diversa. I due brani che riescono ad entrare in classifica sono quelli cantati dai primi due classificati (Peppino Di Capri e Peppino Gagliardi), come se la gente si fosse fidata del risultato finale per comprare la novità del momento ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


22 novembre 2016 - MUSICA

A SCUOLA DI ROCK 31 - BEE GEES

di Dario Cordovana

Chi può dire di avere attraversato decenni di musica e avere raccolto successi di classifica per quarant’anni? I Bee Gees! Il nucleo base del gruppo era formato dai tre fratelli Gibb, Barry, Robin e Maurice (il fratello minore, Andy, optò per una carriera solista di qualche successo, prima di una morte prematura). Figli di genitori inglesi, e nati nell’isola di Man che sta a cavallo tra Gran Bretagna e Irlanda, dopo un’infanzia vissuta in Inghilterra si trasferiscono con la famiglia in Australia alla fine degli anni cinquanta e lì iniziano la loro carriera musicale con il nome di Bee Gees ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


11 novembre 2016 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Sanremo 1973: seconda serata - (puntata n. 128)

di Dario Cordovana

Nella seconda serata mettiamo a contrasto due canzoni tutto sommato musicalmente alquanto simili, tanto che a un certo punto dopo la strofa dell’una si potrebbe cantare tranquillamente il ritornello dell’altra. Alla fine otterranno entrambe un grande successo; ma se “Dolce frutto” dei Ricchi e Poveri (altra canzone di Umberto Balsamo), conquista un onorevole quarto posto, “Un grande amore e niente più” di Peppino Di Capri (che oltre a lui, Mattone e Gianni Wright sfoggia tra gli autori Franco Califano), riuscirà persino a vincere il Festival. L’operazione rilancio di Peppino Di Capri prosegue a gonfie vele ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


24 ottobre 2016 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Sanremo 1973: prima serata - (puntata n. 127)

di Dario Cordovana

Come nel 1972 tocca a Donatello aprire il festival. Il brano si intitola “Tu giovane amore mio” ed è sostenuto dalla collaudata coppia Ricky Gianco - Gian Pieretti. Il pezzo non sfigura nel repertorio di Donatello, che arriva senza problemi in finale (è secondo), dove raccoglierà però risultati inferiori alle attese. Sarà il suo ultimo festival. Sono invece all’esordio a Sanremo Wess e Dori Ghezzi, il cui successo in coppia è ancora tutto da verificare, per lo meno a livello di grandi numeri. “Tu nella mia vita” mette un mattone importante. Scritta (tra gli altri) da Umberto Balsamo ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


4 ottobre 2016 - MUSICA

A SCUOLA DI ROCK 30 - STEVIE WONDER

di Dario Cordovana

Stevie Wonder non ha certo avuto un’infanzia molto felice. Già cieco praticamente dalla nascita, all’età di quattro anni si trasferì con la madre a Detroit e quindi così abbandonando il padre e la nativa Saginaw nel Michigan. Era per così dire un bimbo prodigio, visto che già in tenera età aveva cominciato a suonare vari strumenti tra cui il piano e l’armonica. Destinato a bruciare le tappe il piccolo Stevie firma un contratto con l’etichetta Motown e a soli 12 anni ottiene un grosso successo con “Fingertips” ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


29 settembre 2016 - STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

Si prepara Sanremo 1973 (puntata n. 126)

di Dario Cordovana

Nel 1973 Sanremo, che già da tempo non si fa più a gennaio, slitta a marzo, quasi un anticipo di primavera. L’edizione del 1972, malgrado le contestazioni dei cantanti esclusi, aveva riscosso un buon successo e aveva lanciato le canzoni di Marcella, Dalla, Delirium, che pur non vincendo sono rimaste nell’immaginario collettivo. Anche nel 1973 l’organizzazione è curata in proprio dal comune di Sanremo che solo a dieci giorni dall’inizio del Festival la affiderà a Vittorio Salvetti ...

[Commenti (0): scrivi - leggi]

Leggi tutto...


Leggi tutti gli articoli...

NOTIZIE

MUSICA

CINEMA

STORIA DELLA CANZONE ITALIANA

SPORT

ARTE

LIBRI e CULTURA

MULTIMEDIA

INTERNET

STORIE

SPETTACOLI

AMBIENTE

APPUNTAMENTI

PALERMO

VIAGGI

SONDAGGI

COMMENTI



















 


19 novembre 2017




LE ULTIME 3 FOTOGALLERY ON-LINE

[cliccare per aprire]


 

CONTATTA I...4 FISSA


nome

e-m@il

richiesta


Newsletter, scrivi la tua e-m@il
 



TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE


 Questo sito utilizza la Creative Commons License